Caffè Filosofico
"Lasciamo da parte quella melensa definizione della filosofia come amore della sapienza che porta lontano dal significato autentico della filosofia. Philos vuol dire aver dinanzi qualcosa di cui si ha cura come di se stessi". (Emanuele Severino, 21-09-2008 Festival di Filosofia a Modena)

UN CALOROSO BENVENUTO IN CAFFE' FILOSOFICO, UN SITO CHE VUOLE ESSERE NON SOLO CONSULTATO MA SOPRATTUTTO PARTECIPATO E SCRITTO.
BUON CAFFE' FILOSOFICO!
Homepage

11 Settembre 1903 Theodor Wiesengrund

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

default 11 Settembre 1903 Theodor Wiesengrund

Messaggio Da Admin - AnnaGarofalo il Mer Set 03, 2008 11:34 pm



Francoforte, 1903 - 1969
Theodor Wiesengrund Adorno nasce a Francoforte sul Meno l'11 settembre 1903; il padre è un commerciante ebreo, mentre la madre è una cantante di origine corso-genovese: le dovrà l'interesse per la musica e le resterà sempre molto legato, tanto da assumerne il cognome. Conseguì il dottorato nel 1924, sotto la guida del filosofo Hans Cornelius, discutendo una tesi sulla fenomenologia husserliana. Alla formazione di filosofo unì quella in campo musicale, studiando a Vienna con Alban Berg. Nel 1931 divenne libero docente all'Università di Francoforte, discutendo un lavoro su Kierkegaard. I suoi primi scritti sono in prevalenza di critica musicale (Il carattere di feticcio in musica e il regresso dell'ascolto, 1938; Studio su Wagner, 1937-38; Schönberg e il progresso, 1940-41). Rimase a Francoforte fino a che l'avvento del nazismo non lo costrinse ad emigrare prima a Parigi, poi in Inghilterra (Oxford) e infine negli Stati Uniti, dove il suo amico Horkheimer aveva trasferito da Francorforte l'Istituto per la Ricerca sociale, riorganizzandolo presso la Columbia University di New York. Con Horkheimer scrive, tra il 1942 e il 1944, la Dialettica dell'illuminismo, che verrà pubblicata ad Amsterdam nel 1947. Nel 1949 esce la celebre raccolta di aforismi Minima Moralia. Meditazioni sulla vita offesa. Il periodo dell'esilio americano si chiude con la ricerca su La personalità autoritaria, volta a indagare le predisposizioni al razzismo e all'autoritarismo nascoste nella società degli USA. Nel 1950 ritorna a Francoforte, riprendendo la propria attività presso l'Istituto per la Ricerca sociale, che viene riaperto, fino a divenirne direttore (1958). Pubblica un vigoroso pamphlet contro l'ontologia di Heidegger (Il gergo dell'autenticità, 1964) e difende le ragioni del pensiero dialettico contro i neopositivisti e Popper. Nella Dialettica negativa (1966) rifiuta il carattere di chiusura del sistema hegeliano sottolineando il valore della dialettica come sapere critico ed antisistematico. Muore improvvisamente a Visp, in Svizzera, il 6 agosto 1969, lasciando una vasta opera incompiuta sull'estetica (Teoria estetica, pubblicata nel 1970 dalla moglie Grethel).

L'arte non si risolve nel concetto di bello ma, al contrario, per soddisfarlo, ha bisogno del brutto come negazione di quello. E ciò è un luogo comune. Ma con questo la categoria del brutto, come canone di proibizioni, non è semplicemente abolita. [...]Ma il fatto che l'arte abbia la forza di racchiudere in sé ciò che le sia contrario senza recedere neanche un po' dal proprio anelito e anzi trasforma quell'anelito in una forza di tal genere, è cosa che affratella il momento del brutto alla spiritualizzazione artistica; George lo notò con perspicacia nella prefazione alla traduzione delle Fleurs du mal. Il titolo Spleen et idéal allude a questo, ammesso che sotto la parola "spleen" sia lecito vedere l'ossessione nei confronti di ciò che è restio ad assumere una forma, l'ossessione nei confronti di un nemico dell'arte che si presenta come spinta all'arte allargando il concetto di questa ben oltre quello dell'ideale. A questo serve il brutto nell'arte.
(Th. W. Adorno, Teoria estetica, a cura di G. Adorno e R. Tiedemann. Trad. it. E. De Angelis, Torino, Einaudi, 1977, pp. 78-83)
avatar
Admin - AnnaGarofalo
Admin

Numero di messaggi : 299
Data d'iscrizione : 20.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://caffefilosofico.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum