Caffè Filosofico
"Lasciamo da parte quella melensa definizione della filosofia come amore della sapienza che porta lontano dal significato autentico della filosofia. Philos vuol dire aver dinanzi qualcosa di cui si ha cura come di se stessi". (Emanuele Severino, 21-09-2008 Festival di Filosofia a Modena)

UN CALOROSO BENVENUTO IN CAFFE' FILOSOFICO, UN SITO CHE VUOLE ESSERE NON SOLO CONSULTATO MA SOPRATTUTTO PARTECIPATO E SCRITTO.
BUON CAFFE' FILOSOFICO!
Homepage

Lahav

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

default Lahav

Messaggio Da Admin - AnnaGarofalo il Lun Ott 18, 2010 1:28 am


Recital filosofico – Ran Lahav - Roma ottobre 2010



Che cosa è l’amore ? Che cosa è il vero amore ?E l’amore parla con una sola voce ? E’ sempre lo stesso nella timida (acerba) passione di un adolescente, nel confidente stare insieme ( nella fiduciosa complicità ) di un’anziana coppia, nella disperazione di un amante rifiutato, in ogni nuova conquista di un don giovanni che ama le donne ma non ne ama nessuna in particolare ? E che dire dello sguardo ansioso di un’amorevole madre o della silente adorazione di un monaco verso il suo Dio ?
L’amore è una sinfonia non un assolo, un coro di diverse voci come diversi sono i suoni del vento quando passa fra le fronde di un albero, quando scuote la grondaia del tetto, quando fa sbattere le porte, quando sussurra attraverso il cigolio delle imposte, quando ulula e geme. Il vento è uno solo ma tuttavia è anche molteplice.
Quali sono allora le differenti voci dell’amore ? Cosa la filosofia può dire di esse ? Oggi abbiamo con noi tre pensatori che hanno scritto sull’amore: José Ortega y Gasset dalla Spagna;
Eric Fromm, nato in Germania, e vissuto negli U.S.A. in Messico e in Svizzera;
Khrisnamurti, nato in India e vissuto per la maggior parte della sua vita in U.S.A.
Che cosa, allora, possiamo dire riguardo all’amore ?

KHRISNAMURTI
Cosa è l’amore ?
Come possiamo avvicinarci realmente a questa cosa che non può essere compresa dalla mente ? Dobbiamo prima capire cosa l’amore non è, per poter, forse, comprendere successivamente cosa sia ? Possiamo , attraverso la negazione, risalire al positivo.
Vi state chiedendo cosa è l’amore. Io dico che ad esso possiamo risalire quando sappiamo ciò che non è.

NARRATORE
Ma perché complicare il problema ? L’amore non è (certo) un animale
esotico. E’ un fenomeno quotidiano, lo possiamo vedere intorno a noi in ogni momento.

ERIC FROMM
Nessun osservatore obbiettivo del nostro stile di vita “occidentale” può dubitare che l’amore – amore fraterno, materno od erotico-passionale _è un fenomeno relativamente raro, ed il suo posto è sostituito da numerose forme di pseudo-amore, le quali in realtà sono altrettante forme distruttive dell’amore.

NARRATORE
Capisco, così puoi fare una distinzione fra amore vero ed amore falso.
E vuoi iniziare parlando proprio dell’amore falso. Molto bene, allora cominciamo partendo dal definire ciò che non è amore.

ORTEGA

Amore non è la stessa cosa del desiderio. Desiderare qualcosa non è come amare qualcosa.
Il desiderare qualcosa corrisponde alla tendenza a possedere quel qualcosa, dove il possesso significa che l’oggetto debba far parte della nostra orbita e costituisca parte integrante di noi.
Per questa ragione, il desiderio automaticamente muore quando ciò accade; si estingue quando (è) soddisfatto.
L’amore, invece, è una perenne insoddisfazione.

KHRISNAMURTI
Quanto più si permane nella paura, quanto più si rimane in uno stato di ansia, tanto più è impossibile amare.
L’amore non ha niente a che vedere con il piacere e con il desiderio.
Il piacere è legato alla paura, e (chi), l’animo che vive nella paura deve ricercare continuamente il piacere.
Questa centralità [ puntare il dito verso il petto] è la percezione di un “me”
Questa centralità [ puntare il dito verso il petto] è motivo di divisione
perché da questa forte percezione di un “me” discende un forte sentimento di separazione.
Questo comunemente viene definito “Ego”.
E possibile che, dove esistono relazioni d’amore, ci possa essere nello stesso tempo separazione e divisione?
Si può contemporaneamente tenere stretta la mano di un’altra persona ed essere lontano mille miglia perché avviluppato nei propri problemi e nelle proprie preoccupazioni.
Là dove vi è una centralità, che è (espressione) di un forte senso di “me”, che ci isola in noi stessi, vi è divisione e resistenza.
Così quando tu chiedi cosa sia l’amore, non è questa centralità .
Fintanto che una persona dice “Io sono”, “Io non sono”, non può esserci amore.

FROMM
L’uomo contemporaneo è alienato da se stesso, dai suoi simili e dalla natura.
E’ stato trasformato in una merce.
Egli esperimenta la sua forza-vitale come se fosse un “investimento” che deve produrre il massimo profitto in accordo con le esistenti condizioni di mercato.
Così le relazioni umane sono essenzialmente una sorta di automi alienati
E gli automi non possono amare .
Gli automi possono solamente (mercificare il proprio corpo) scambiare pacchetti-merce sperando in un …equo compenso.

Molti articoli (pacchetti merce ) descrivono un felice matrimonio come un “gruppo di lavoro” efficiente e produttivo.
Il marito dovrebbe “comprendere” sua moglie ed esserle di aiuto; Ella dovrebbe ascoltare attentamente quando il marito parla dei suoi problemi di lavoro.
Questo è come un rapporto di lavoro funzionale e senza scosse.
In effetti questa è una relazione umana “bene oliata” tra due persone che resteranno stranieri l’un l’altro per tutta la vita, ma che si tratteranno reciprocamente con grande cortesia e che si adopereranno per far sì che ciascuno di essi viva in “modo felice” ( e senza scossoni).
Questa è un’alleanza di una coppia contro il resto del mondo, un egoismo a due che è scambiato per amore e intimità.

NARRATORE
Bene; abbiamo sentito a sufficienza cosa l’amore non sia, ma cosa esso è ?
Per favore dite una parola a riguardo, raffinati intellettuali. Ma aspettate un minuto, abbiamo veramente bisogno di ascoltare parole ? le parole non sono necessarie. La melodia delle vostre risposte è pienamente sufficiente – il ritmo delle parole, dei gesti e delle espressioni del viso.

Così come una volta la filosofa spagnola Maria Zambrano ebbe a dire:
Ciascuno di questi generi filosofici ha il proprio ritmo. Il ritmo è uno dei fenomeni più profondi e decisivi della vita e in particolare della creazione umana. Il ritmo del pensiero e il ritmo del cuore è una base costante su cui la voce di ciò che intelligibile si fonda.

Bene; Lasciateci allora ascoltare prima il ritmo ed osservare i gesti. Fate sì che le parole vengano dopo. Qualcuno può cantarci una filosofia senza parole ?

RAN [ dalla platea: ] Sì, io posso
[ Egli raggiunge la scena e legge in ebraico alcune frasi tratte dai filosofi, enfatizzando l’intonazione e la gestualità]

NARRATORE
Grazie. Interessante…, ma … ma il ritmo mi sembra non sia sufficiente , vogliamo ascoltare anche le parole [rivolgendosi ai tre filosofi ] Vorreste darci qualcuna delle vostre parole sull’amore ?

ORTEGA
Quando amiamo abbandoniamo la calma e la stabilità in noi stessi e migriamo verso l’oggetto. E questa migrazione costante è amare.
Amore è un soffio, un flusso fisico e mentale, un fluido che continuamente riversa su di noi una primavera ininterrotta (si riversa su di noi come una sorgente ininterrotta), un irradiarsi psichico, dall’amante all’amato.

KHRISNAMURTI
Quando noi compenetriamo la natura del pensiero e delle sue attività, i pensieri si fanno silenzio.
Lo spirito è ora in completa armonia, senza fratture.
E quando la mente è completamente rilassata, allora si può percepire (udire ) la vastità dello spazio e del silenzio.
Questo silenzio è una benedizione.
Questo silenzio è amore

FROMM

L’amore non è soprattutto una relazione verso una specifica persona.
Esso è un’attitudine, un orientarsi verso il mondo, nella sua totalità.
Se amo veramente qualcuno allora amo tutti, se amo il mondo, amo la vita
Se posso dire a qualcun altro Ti amo, sono capace di dire Amo te in ogni persona, attraverso te amo il mondo intero, attraverso te amo anche me stesso.

NARRATORE

Così tante parole, così tante parole graziose. Grazie, ma sono veramente troppe. Potreste esprimervi in poche (ed essenziali ) parole.

KHRISNAMURTI

Quando la mente è completamente rilassata, allora si può percepire (udire) la vastità dello spazio e del silenzio.
Questo silenzio è amore

ORTEGA
.
Amore è un soffio, un fluido che continuamente riversa su di noi una primavera ininterrotta (si riversa su di noi come una sorgente ininterrotta), dall’amante all’amato.

FROMM

Se amo veramente qualcuno allora amo tutti, se amo il mondo, amo la vita, attraverso te amo il mondo.

Testo tradotto dagli originali da Arcangela Miceli
avatar
Admin - AnnaGarofalo
Admin

Numero di messaggi : 299
Data d'iscrizione : 20.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://caffefilosofico.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum