Homepage

Sul suicidio

Andare in basso

251110

Messaggio 

default Sul suicidio




avatar
Admin - AnnaGarofalo
Admin

Numero di messaggi : 305
Data d'iscrizione : 20.03.08

Visualizza il profilo http://caffefilosofico.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

Sul suicidio :: Commenti

Messaggio il Gio Nov 25, 2010 7:00 pm Da Riccardo

proviamo a fare un esercizio di memoria, proviamo a tenere lontano il testo di Camus e a ricostruire il suo ragionamento intorno al suicidio.
In primo luogo il suicidio indica una complessità immediatamente data, poiché è la prova della veridicità con cui si prendono in considerazione i propri pensieri, la propria capacità pensante. Camus sa che nel momento in cui scrive è già di là del suicidio, ma perché si trova lì? per vigliaccheria? per coraggio? suo malgrado? per celebrare un trionfo?
Bhé su questo ricordo che il passaggio di Camus è molto chiaro; l'opera vuole essere uno strumento preparatorio per poi poter affrontare in un altro luogo la questione qui posta.
Porre la questione del suicidio dopo aver scoperto che non ci si è suicidati cosa significa allora? Camus in fin dei conti chiede alla propria ragione se è abbastanza forte e felice per accompagnarlo alla morte. Avere una ragione che sostenga la giustezza del proprio atto di non suicidarsi senza rifugiarsi in metafisiche o teologie è il senso della ricerca di C.

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum