Caffè Filosofico
"Lasciamo da parte quella melensa definizione della filosofia come amore della sapienza che porta lontano dal significato autentico della filosofia. Philos vuol dire aver dinanzi qualcosa di cui si ha cura come di se stessi". (Emanuele Severino, 21-09-2008 Festival di Filosofia a Modena)

UN CALOROSO BENVENUTO IN CAFFE' FILOSOFICO, UN SITO CHE VUOLE ESSERE NON SOLO CONSULTATO MA SOPRATTUTTO PARTECIPATO E SCRITTO.
BUON CAFFE' FILOSOFICO!
Homepage

Il tempo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

default Il tempo

Messaggio Da Admin - AnnaGarofalo il Gio Feb 16, 2012 9:03 pm

L'accelerazione del tempo è una derestrutturazione dell'anima, comporta una soppressione dello spazio psichico, intendendo con psichico l'anima. Nel senso che al posto della riflessione e della considerazione di sé prende il posto il fare. Il fare è sempre un'attività finalizzata (in vista dell'efficienza, della produttività e della funzionalità). La gestione del tempo schiacciata sulle esigenze del fare porterà ad una soppressione dell'anima. Umberto Galimberti (intervista durante il Festival della filosofia).

La filosofia è opposta alla fretta: La filosofia è la pazienza del concetto.

Per gli illuministi il futuro è come il luogo del miglioramento.
Oggi possiamo dire che l'uomo è antiquato, poiché gli strumenti tecnici sono talmente evoluti da lasciare inditro l'uomo, c'è un dislivello prometeico.

Il futuro è il luogo della progettazione ed oggi è scomparso a vantaggio di un presente eternizzato, non ha bisogno del futuro e dunque del progetto e dunque del cambiamento. La logica è del tutto e subito nell'hic et nunc per permettere e favorire il consumo, specie quello smodato. Il nostro capitalismo, che per essere aggiornati, dovremo chiamare globalizzazione, liquida il futuro col paradosso di lasciarci la fretta. Infatti quanto più si accelera, tanto più si liquida il futuro. E viene meno il processo di trasformazione. Internet ne è l'emblema: il sincrono del presente.
Heidegger diceva: Tutto è contemporaneo.

In tutto ciò la filosofia si pone come riflessione al riparo dai ritmi del mondo.
Pensare significa oltrepassare (Bloch) e la filosofia è lo stesso atto del superare, poiché pensiero libero dal momento che non ha oggetto e si pone dunque comee l'uomo libero rispetto allo schiavo.
Ha il compito di rendere più tristi e saggi.
Diego Fusaro (presentazione del suo libro).
avatar
Admin - AnnaGarofalo
Admin

Numero di messaggi : 299
Data d'iscrizione : 20.03.08

Vedere il profilo dell'utente http://caffefilosofico.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum